AcomeA SGR
Diario del Fondo PrivatePoint Sostenibilità ESG Registrati
back to top


05/11/2021

Report engagement: Officina Stellare



INTRODUZIONE

Officina Stellare (OS) è una PMI italiana innovativa, quotata in Borsa sul segmento AIM, che opera nel settore delle tecnologie aerospaziali, disegnando e producendo telescopi e attrezzature opto-meccaniche. Potendo vantare di un personale estremamente competente e preparato, Officina Stellare si annovera come una tra le migliori sul mercato e proprio grazie a questa qualità è riuscita a crescere rapidamente negli ultimi anni in diversi settori, tra cui l’aerospaziale, difesa, astronomia e ricerca scientifica ma, soprattutto, nel settore della comunicazione laser.

L’azienda viene fondata nel 2009 da Riccardo Gianni (Presidente), Giovanni Dal Lago (CEO) e Gino Bucciol (Chief Business Development Officer) con sede principale a Sarcedo, in provincia di Vicenza.

 

DATI FINANZIARI DI SINTESI

 

SINTESI GOVERNANCE

SHAREHOLDERS:

 

BOARD OF DIRECTORS:

 

STRATEGIA ESG

Officina Stellare non diffonde molte informazioni riguardo l’impegno e l’impatto delle strategie ESG adottate, ma grazie a una breve analisi fornita dall’analyst coverage è possibile parzialmente osservare come l’impresa implementi i criteri ESG nelle strategie aziendali.

ENVIRONMENT:

Per quanto riguarda la salvaguardia dell’ambiente, Officina Stellare dispone di un grande impianto di pannelli fotovoltaici che garantiscono autonomia e risparmio energetico. Inoltre si impegna nell’utilizzare esclusivamente materiali riciclabili per impacchettare i prodotti. La natura delle tecnologie sviluppate (comunicazione laser) è di per sé a basso impatto di emissioni. Sono inoltre ben presenti nel business dei “detriti spaziali” tramite i loro strumenti di monitoraggio in orbita.

SOCIAL:

  • sponsorizza iniziative etiche e culturali come il premio Lorenzoni e la “LEGO league”;
  • sostiene alcuni corsi magistrali universitari, in collaborazione con l’università La Sapienza e la Cà Foscari, al fine di assumere personale competente e specializzato;
  • promuove un addestramento interno continuo servendosi di istruttori esterni qualificati;
  • ha fondato una vera e propria accademia, denominata Accademia Stellare, in collaborazione con l’Università e l’osservatorio di Padova e il CNR;
  • è un attore cardine nell’aerospazio italiano per il “rientro dei cervelli”.

 

COMPETITOR

Il settore aerospaziale italiano è particolarmente solido e redditizio, posizionandosi quarto in Europa e settimo a livello mondiale, generando oltre 13 miliardi di fatturato con ben 12 miliardi di valore aggiunto.

Officina Stellare opera in un panorama decisamente competitivo, un settore, a livello italiano, composto per il 90% da PMI accostate ad alcuni grossi player che detengono ampie quote di mercato.

COMPETITORS DIRETTI:

  • Asa
  • Astelco
  • Planet Wave
  • DFM

GRANDI PLAYERS:

  • Thales
  • Airbus
  • SSL
  • Ball
  • Lockheed Martin

Di seguito le strategie ESG dei competitors:

  • Thales, tra i grandi del settore, ha sviluppato negli anni un solido sistema CSR all’interno dell’azienda, con l’obiettivo di soddisfare le aspettative di clienti, dipendenti, investitori e mercato. La sua strategia si concentra sull’organizzazione di un buon modello di governance (equo, efficace, etico e fondato sulla collaborazione), sulla salvaguardia ambientale (strategia per un futuro “low-carbon”, prodotti innovativi per diminuire le emissioni nei trasporti, monitoraggio costante dei fenomeni ambientali e cambiamento climatico e non per ultima la protezione della biodiversità) e sul benessere degli impiegati (fornendo un ambiente lavorativo sicuro e di alta qualità, investendo sulla crescita e formazione delle persone, promuovendo diversità e inclusione culturale).
  • SSL si focalizza sull’inclusione e diversità a livello sociale, supportando iniziative sociali ( per esempio black lives matter) e tutelando le minorità (per esempio la comunità lgbt); inoltre promuove collaborazioni con università per avvicinare i giovani studenti al settore tramite internships e con veterani ex militari, per aiutarli nella transizione dal servizio militare all’aerospaziale.
  • Airbus considera la sostenibilità come necessaria per una crescita economica sana, stabile e duratura. La società si impegna nel costruire un futuro sostenibile attraverso la salvaguardia dell’ambiente, definita “ clean aerospace” (decarbonizzazione dei velivoli, supply chain sostenibile, tecnologia a zero emissioni e responsabilità ambientale), la tutela dei diritti umani e inclusione etnica-culturale (garantire buona formazione, parità di genere, giustizia e buone istituzioni), sicurezza e qualità sul posto di lavoro (consumo e produzione responsabili e lavoro dignitoso) e infine integrità aziendale.
  • Lockheed Martin focalizza la sua strategia ESG su 4 macro aree: economic and workforce impact (mette a disposizione tirocini e investe in programmi STEM), diversity&inclusion, sustainability (integrità aziendale, impatto dei prodotti, benessere dei dipendenti, efficienza delle risorse e sicurezza delle informazioni) ed “environment, safety, health”. Inoltre presenta sul website una sezione denominata “ESG portal” dove sono contenute tutte le informazioni più tecniche riguardo i criteri e i risultati effettivi sulla sostenibilità e una serie di reports difficilmente reperibili su siti di altre aziende (per esempio: assurance statement, CDP responses per climate changing, water security e supply chain, diversity&inclusion report, gender pay-gap report e tanti altri) a riprova dell’estrema trasparenza dell’azienda.

 

CONCLUSIONI

Officina Stellare ha tutte le potenzialità per attuare una strategia ESG solida che consenta all’azienda di diventare maggiormente visibile agli occhi degli investitori esteri. Ciò che manca all’impresa, più che implementare pratiche sostenibili (che per natura del business sono già presenti) è la comunicazione di esse tramite appositi canali, a partire dal website. Dal momento che i competitors diretti, a parte DFM in modo minimale, non diffondono informazioni riguardo le loro attività ESG, Officina Stellare dovrebbe implementare e comunicare le proprie pratiche ispirandosi al lavoro svolto dai big players del settore come Lockheed Martin e Airbus.

La nostra attività di engagement è quindi volta ad aiutare Officina Stellare a rendere più evidente e visibile il suo impegno in campo di sostenibilità:

  • creare una sezione dedicata interamente alla sostenibilità;
  • redigere il bilancio di sostenibilità;
  • utilizzare lo strumento delle comunicazioni non finanziarie;
  • formare un comitato ESG.

 

SCORE ESG

Di seguito presentiamo il punteggio e lo spaccato per voce del nostro score proprietario ESG. Ad oggi la società Officina Stellare ha un rating BBB. Tramite i nostri interventi puntiamo a migliorare il rating della società e ha renderlo maggiormente visibile alla comunità finanziaria.