AcomeA SGR
Diario del Fondo PrivatePoint Sostenibilità ESG Registrati
back to top


Garanzie e sicurezze dei fondi comune di investimento



I fondi di investimento offrono una serie di vantaggi e garanzie per l’investitore.

  • Il patrimonio del fondo è separato da quello della SGR: nel caso in cui la SGR dovesse fallire, per l’investitore è garantito il rimborso della quota (al valore di mercato corrente) dalla Banca depositaria. Infatti è proprio la Banca depositaria a detenere i titoli in cui è investito il fondo e la disponibilità di cassa del fondo stesso. In caso di fallimento della SGR sarà la banca depositaria a provvedere alla vendita dei titoli del portafoglio del fondo e a distribuire il denaro ai sottoscrittori. Il capitale e i titoli del fondo rimangono sempre di proprietà degli investitori.

  • Diversificazione: grazie al fatto che il fondo comune raccoglie i risparmi di un largo numero di investitori, chi lo sottoscrive ha la possibilità di investire in un portafoglio ampio (molto più grande rispetto a ciò che accadrebbe se l’investimento fosse fatto direttamente dal risparmiatore con il suo solo patrimonio). L’investitore è garantito ulteriormente dal fatto che il fondo deve adempiere a obblighi che limitano la concentrazione di portafoglio in singoli strumenti.
    Grazie alla diversificazione i risparmi investiti nel fondo sono ripartiti su più prodotti finanziari diversi e poco o negativamente correlati tra loro, questo mitiga i rischi che ogni investimento porta con sé.

  • Infografica: i vantaggi del fondo comune di investimento (diversificazione)

  • Il fondo comune è uno strumento liquido: per liquidità, si intende la facilità con cui si può trasformare l’investimento in denaro liquido. Il prezzo della quota del fondo (che viene chiamato NAV) viene calcolato ogni giorno e ciò garantisce la possibilità di ottenere il rimborso del proprio investimento in breve tempo (qualche giorno) e a un prezzo certo. I risparmi investiti nel fondo non sono vincolati.

  • Trasparenza: per obbligo di legge i prezzi (NAV) dei fondi comuni aperti sono calcolati giornalmente e comunicati sui quotidiani e quindi accessibili a tutti. Il NAV rappresenta il prezzo che un investitore deve pagare per sottoscrivere una quota in quello specifico fondo e quello al quale può vendere il suo investimento. Per i fondi chiusi invece il NAV è calcolato con minor frequenza, di solito mensile.